Home > Notizie ed eventi > LA VAL D’OSSOLA APPLAUDE AL MOTORISMO STORICO

LA VAL D’OSSOLA APPLAUDE AL MOTORISMO STORICO

23.07.2019

Domenica 21 luglio 2019 l’Ossola ed il motorismo storico hanno dato vita ad un prezioso scambio culturale: sotto il segno di ACI Storico, un territorio ricco di storia, orgoglioso per la custodia delle tradizioni, si è lasciato conquistare da un vero e proprio "museo viaggiante".

Un corteo di auto d’epoca, i cui appassionati guidatori e passeggeri hanno percorso anche duecento chilometri per raggiungere dal loro domicilio il Tour Storico Valli dell’Ossola, è partito da Vogogna ed ha culminato nella benedizione delle auto, ai piedi del Santuario della Madonna del Sangue a Re.

Il Tour è stato promosso dagli Automobile Club di Novara, Verbano Cusio Ossola e Vercelli, con il patrocinio di ACI Storico; l’organizzatore tecnico, l’associazione "Correre per un sorriso" di Paolo Azzi, ha caratterizzato la manifestazione con uno scopo benefico, a favore della onlus "Un Sorriso nel cuore", per un progetto di solidarietà a favore dei bambini della scuola materna e primaria del comune di Muccia (MC), danneggiato dal recente terremoto. Ragguardevole è stata l’adesione, con 35 autovetture anche ben assortite tra una rara Lancia Flavia Coupé Zagato, una Giulia Sprint rossa fiammante, ben due Porsche 356, la Lotus e la MG.

Il benvenuto agli equipaggi è stato dato nello storico Palazzo Pretorio di Vogogna, borgo annoverato tra i cento più belli d’Italia, ed a tutti i partecipanti è stata data la possibilità di visitare il magnifico castello che sovrasta il borgo. Alla partenza il Presidente dell’Automobile Club Novara, Avv. Vittorio Cocito, ha portato il saluto della Federazione ACI, quindi i veicoli sono partiti e subito sono stati messi a dura prova dalle salite: Fomarco, Sacro Monte Calvario, Roledo Montecrestese; a Trontano i partecipanti hanno potuto effettuare una breve sosta, ed è stato offerto loro un aperitivo. Saliti in Valle Vigezzo, si è percorsa tutta la vallata fino al Santuario di Re, dove si è svolto il rito delle benedizione delle auto. Tutto il percorso si è svolto sotto la scorta di 4 motostaffette,
che hanno permesso ai concorrenti di percorrere in sicurezza le strade. Il tour si è concluso a Malesco, presso il ristorante "La Peschiera", con il pranzo per tutti i partecipanti, circa un centinaio di persone.

"Ha vinto la collaborazione" è stato il commento unanime degli organizzatori e degli equipaggi, raccolti in gruppi anche molto numerosi: l’Automobile Club non si limita a promuovere la partecipazione presso i propri Soci o aspiranti Soci, ma invita le associazioni attive sul territorio a promuovere la più ampia adesione possibile. Il Club ACI Storico, nel tramandare la storia del motorismo, fa leva anche su storia, spiritualità e paesaggio: temi cari alla maggior parte degli appassionati di motorismo storico, senza distinzione di bandiera, tanto è vero che è stata massiccia la presenza di Soci di altri Club.

A fine pranzo i direttori degli Automobile Club, Emilio Ingenito e Paolo Pinto, hanno premiato i concorrenti arrivati con le autovetture più "storiche", più eleganti o meglio conservate, e quelle che arrivavano da più lontano, portando anche il saluto del Presidente AC VCO prof. Donato Cataldo. Alla premiazione ha partecipato anche l’Ing. Fulvio Maria Ballabio, famoso pilota automobilistico, molto legato alla Val d’Ossola.

 

Per il 2020 è stato dato appuntamento ad una nuova edizione e ad un nuovo percorso.