Home > Storia dal 2004 al 2006: convegni e comunicazione

Storia dal 2004 al 2006: convegni e comunicazione

Il 07 aprile 2004 l’Automobile Club Novara ha confermato il proprio impegno in tema di sicurezza stradale attraverso una campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sull’importanza della stessa in occasione dell’iniziativa nazionale “7 Aprile”. Tra le azioni intraprese: incontri con le Autorità Locali e con il pubblico, campagna di diffusione dell’Appello nel corso della partita tra il Novara Calcio ed il Pisa del 04/04/04, Videowall in P.zza Martiri e Corner in P.zza Puccini.

Nell’anno 2004 si è, inoltre, contribuito ad appoggiare le Celebrazioni per il Centenario della nascita di Achille Varzi, iniziate il 05 giugno 2004 realizzando una mostra fotografica, tenuta per la prima volta nel castello del comune di Galliate città di nascita di Varzi, sulla vita del pilota intitolata “Varzi, una vita da corsa”.

 

In occasione dell’anno del “Centenario dell’Automobile Club d’Italia” e quarantacinque anni dopo la prima inaugurazione dell’Automobile Club Novara, il 03 marzo 2005, alle ore 11, è stata inaugurata la sede ACI di Via Rosmini, 36.

L’ultimo impegno è stato caratterizzato nel 2005 dall’educazione stradale come strumento per la Sicurezza. Infatti, sabato 25 giugno 2005 l’Automobile Club di Novara ed il Comune di Novara, con il sostegno della Banca Popolare di Novara hanno, organizzato il convegno “SICURI SI CRESCE”.

 

Nel 2006 si è cercato di dare maggior rilievo all’ambito della Comunicazione con significative novità: la nuova veste assunta dalla rivista dell’Ente, Tutto ACI, e questo nuovo sito, quale veicolo di informazioni e contatti così come richiesto dalla nostra base associativa.

Al fine comunque di non sottovalutare il contributo che ci viene costantemente offerto dai Soci “Fedelissimi”, con un’esperienza più che quarantennale, abbiamo creato un’occasione periodica di ritrovo presso la nostra Sede denominata “Alta Fedeltà Associativa”. Durante queste riunioni e attraverso il contributo dei partecipanti è stato possibile soddisfare maggiormente le esigenze dei nostri associati, prendendo atto dei loro consigli e delle diverse proposte.