Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > Ultimo round del TRX Trofeo Rallycross Maggiora

Ultimo round del TRX Trofeo Rallycross Maggiora

17.08.2015

a cura di Sport Club Maggiora
Ufficio stampa
 

Con la gara del 18 e 19 luglio è calato il sipario sul TRX Trofeo Rallycross Maggiora, la prima serie italiana dedicata alla disciplina, ideata dallo Sport Club Maggiora e riconosciuta dalla federazione Aci Sport.
 
Il caldo che in queste settimane sta affliggendo l’Italia non ha influito sul regolare svolgimento della manifestazione, caratterizzata tra l’altro da un limitatissimo numero di rotture meccaniche alle vetture, a conferma della bontà dei lavori di sistemazione della pista, curata dall’impresa Valloggia, e degli pneumatici utilizzati in gara, forniti da ERTS Hankook di Livorno.
 
La classe vetture ha visto i piloti riuniti in un’unica batteria ma, grazie alla presenza del joker lap, si è assistito a gare sempre combattute e mai scontate, confermando come la strategia a volte consenta di sopperire alla carenza di cavalleria.
Vincitore mai in discussione è stato il romagnolo Natale Casalboni su Mitsubishi Lancer, che poco alla volta sta risolvendo i problemi di elettronica che lo hanno condizionato in negativo nei round precedenti; secondo al traguardo ma vincitore della classifica assoluta è stato l’altoatesino Werner Gurschler, anche lui su Mitsubishi Lancer, al quale è bastato amministrare il vantaggio accumulato su Casalboni; terzo al traguardo ed assoluto il biellese Marco Bonfà su Fiat Punto, anche lui rivelatosi in netta crescita.
Prestazioni solitarie ma non senza dare spettacolo per l’ossolano Fabio Poletta su Peugeot 106 ed il veneto Devis Rango su Peugeot 205, vincitori rispettivamente in super1600 e supernational.
I kart cross, come da attesa, hanno saputo dimostrarsi estremamente spettacolari, grazie al grande numero di partecipanti ma anche a livelli prestazionali sempre più elevati. Alla fine l’ha spuntata il verbanese Maicol Giacomotti, con immensa soddisfazione dopo un intero weekend in cui, pur velocissimo, fino alle semifinali aveva faticato ad emergere; alle sue spalle hanno chiuso i due piloti rivelazione di questo TRX: Marcello Gallo, che dopo aver partecipato al contest Rally Talent Show ha ulteriormente affinato il proprio stile di guida, ed il giovane vigezzino Gabriel Di Pietro, tredici anni appena, già vincitore dell’holeshot Palzola ed autentico astro nascente della specialità. Quarto al traguardo, ma primo assoluto, il valsesiano Max Vercelli, che nel 2003 aveva per primo creduto in questa categoria già allora molto popolare in Francia.
A contorno della gara è andata in scena anche una prova riservata alle vetture partecipanti al Campionato Italiano Velocità Fuoristrada, presenti a titolo sperimentale in vista di un possibile successivo inserimento tra le categorie del rallycross nazionale. La vittoria senza appello è andata a "Pirata" su Mini proto, davanti a Massimo Reggiani su Suzuki proto e ad Alberto Gazzetta su Ford Fiesta proto.
 
Il programma dello Sport Club Maggiora riprenderà a settembre con il Recon G6, gara internazionale di fuoristrada elettrici in scala 1 a 10 sabato 5 settembre, mentre da domenica 6 saranno in scena nuovamente le vetture in scala 1 a 1 con un open day sul tracciato autocross, mai utilizzato finora, in vista del Gran Premio d’Italia, prova finale del Campionato Europeo Autocross, il 18, 19 e 20 settembre.