Vai direttamente ai contenuti

Home > Tasse automobilistiche per auto e moto d’epoca

Tasse automobilistiche per auto e moto d’epoca

Auto e moto d’epoca pagano solo se circolano.

Sono esenti dalla tassa automobilistica i veicoli ed i motoveicoli costruiti da almeno trentanni, senza che sia necessario il possesso di particolari requisiti. Il beneficio spetta automaticamente e non occorre presentare una domanda apposita. Basti ricordare che il trentesimo anno si compie dall’anno di costruzione. Se i veicoli in questione sono messi in circolazione su strade pubbliche, si è tenuti al pagamento di una tassa forfetaria dovuta in misura fissa a titolo di tassa di circolazione (indipendentemente dalla potenza del motore).

A decorrere dal 1° gennaio 2004 la tassa annua è pari a € 20,00 per i motoveicoli e a € 30,00 per gli autoveicoli. Il pagamento può effettuarsi, senza sanzioni, in qualsiasi mese dell’anno, purché anteriormente alla messa in circolazione del veicolo su strade pubbliche. Sono esclusi dall’agevolazione, e quindi continuano ad essere assoggettati al pagamento della tassa automobilistica ordinaria (tassa di proprietà), i veicoli ultratrentennali adibiti ad uso professionale utilizzati nell’esercizio di un’attività d’impresa o di arte o professione. Sono da considerarsi tali, ad esempio, quelli adibiti al servizio pubblico da piazza, a noleggio da rimessa, o a scuola guida. Fanno eccezione a tale regola i veicoli, diversi dalle autovetture (ad esempio autocarri, autobus), iscritti all’ASI.

 

Con la legge regionale n° 31, del 31 dicembre 2015 sono state introdotte alcune significative novità in materia di tasse automobilistiche:

- per veicoli storici ultratrentennali nulla è cambiato. E’ previsto che venga esteso il riconoscimento dell’esenzione dal pagamento della tassa di proprietà anche ai veicoli diversi dalle autovetture e dai motoveicoli; sarà la Giunta regionale a stabilire forme e limiti dell’agevolazione.

- i veicoli ultraventennali (dalla data di prima immatricolazione), fino a quando non compiranno i trent’anni dalla data di costruzione, pagheranno la tassa di proprietà in misura ridotta del 10 per cento. Tale regola riguarda tutte le autovetture ed i motocicli.