Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > Scontro tra veicoli in caso di sosta sulla corsia di emergenza

Scontro tra veicoli in caso di sosta sulla corsia di emergenza

06.07.2012

La sosta dei veicoli sulla corsia di emergenza è consentita sia in caso di avaria del veicolo, ma anche in caso di malessere fisico del conducente o di uno dei passeggeri e cioè ogni qual volta si manifesti un disagio ovvero una incoercibile necessità fisica che non consenta al soggetto di proseguire la guida con il dovuto livello di attenzione.

Perciò, qualora in autostrada sopraggiunga una situazione di stanchezza che non consenta di guidare, è lecito fermarsi sulla corsia d'emergenza.

Questo è quanto è stato affermato dalla Corte di cassazione, con sentenza n. 19170/2012, avverso il provvedimento che accusava di omicidio colposo il conducente di un autoarticolato, in sosta sul margine destro nella corsia d'emergenza, per evitare il rischio di un imminente colpo di sonno, contro il quale si era schiantato un automobilista, dopo aver perso il controllo della propria vettura, a seguito dello scoppio di un pneumatico.

La Corte di cassazione ha ritenuto che, in relazione alla sosta sulla corsia di emergenza ai sensi dell'art. 157 del Codice della Strada “la stanchezza ed il torpore sono segni premonitori di un colpo di sonno ed impongono al soggetto, per concrete esigenze di tutela per sé e per gli altri utenti della strada, di interrompere la guida”.