Vai direttamente ai contenuti

Home > Sanzioni per veicoli circolanti in condizioni di non efficienza e di omessa (...)

Sanzioni per veicoli circolanti in condizioni di non efficienza e di omessa revisione

Chi circola con i dispositivi soggetti a revisione non funzionanti (freni, luci, indicatori di direzione, ecc) è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 78 a euro 311. La misura della sanzione aumenta, diventando da euro 1.000 a euro 10.000, se il veicolo è utilizzato nelle competizioni non autorizzate in velocità con veicoli a motore e partecipazione alle gare.

Ad esclusione di quanto già previsto nel caso in cui un conducente circoli sulle autostrade con veicolo non in regola con la revisione ovvero che non l'abbia superata con esito favorevole, chiunque circola con un veicolo che non sia stato presentato alla prescritta revisione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 155 a euro 624. Tale sanzione è raddoppiabile in caso di revisione omessa per più di una volta in relazione alle cadenze previste dalle disposizioni vigenti.

L'organo accertatore annota sul documento di circolazione che il veicolo è sospeso dalla circolazione fino all'effettuazione della revisione. E' consentita la circolazione del veicolo al solo fine di recarsi ad effettuare la revisione presso i soggetti autorizzati. Al di fuori di tali ipotesi, nel caso in cui si circoli con un veicolo sospeso dalla circolazione in attesa dell'esito della revisione, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 1.842 a euro 7.369. All'accertamento della violazione ne consegue la sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo per novanta giorni. In caso di reiterazione delle violazioni, si applica la sanzione accessoria della confisca amministrativa del veicolo.