Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > Modifiche al Codice della strada introdotte con legge n°125 del (...)

Modifiche al Codice della strada introdotte con legge n°125 del 24/07/2008

05.09.2008

Le principali modifiche introdotte al Codice della strada con legge n°125 del 24/07/2008 di conversione al decreto legge 92/2008 riguardano la guida sotto l'influenza dell'alcool ed in stato di alterazione psico-fisica da sostanze stupefacenti, il comportamento in caso di incidente e le sanzioni amministrative accessorie all'accertamento di reati.

In dettaglio, le principali novità introdotte:

- aumento a sei mesi della durata massima dell'arresto per guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico maggiore di 0,8 grammi per litro e non superiore a 1,5 g/l;

- aumento della pena detentiva (ora è previsto un arresto da tre mesi ad un anno) per guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico maggiore di 1,5 g/l e confisca obbligatoria del veicolo, se non appartenente a persona estranea al reato. Il veicolo sottoposto a sequestro può essere affidato in custodia al trasgressore, salvo che risulti che abbia commesso in precedenza altre violazioni della medesima disposizione 

- pene raddoppiate se il conducente in stato di ebbrezza provoca un incidente con confisca del veicolo se il tasso è superiore a 1,5 gr/l e fermo del veicolo per novanta giorni negli altri casi, se non appartenente a persona estranea al reato;

- salvo che non sia disposto il sequestro, il veicolo, qualora non possa essere guidato da altra persona idonea, può essere fatto trasportare fino al luogo indicato dall'interessato o fino alla più vicina autorimessa e lasciato in consegna al proprietario o al gestore di essa con le normali garanzie per la custodia. Le spese per il recupero ed il trasporto sono interamente a carico del trasgressore.

- aumento dell’ammenda (che può essere da € 1.500,00 a 6.000,00) e delle pene detentive (si applica l'arresto da 3 mesi ad un anno), per guida in stato di alterazione psico-fisica per aver assunto sostanze stupefacenti con la confisca obbligatoria del veicolo se non appartenente a persona estranea al reato;

- pene raddoppiate se il conducente in stato di alterazione provoca un incidente e confisca obbligatoria del veicolo se non appartenente persona estranea al reato;

- aumento delle pene detentive per il conducente che non si ferma in caso di incidente o che non presta assistenza in caso di investimento. Nel primo caso, la reclusione, con le modifiche introdotte, può essere da sei mesi a tre anni, nel secondo caso è prevista una reclusione da uno a tre anni;

- revoca della patente al conducente che, sotto l'effetto di stupefacenti o in stato di ebbrezza alcolica con tasso superiore a 1,5 gr/l, abbia provocato la morte di una o più persone.