Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > Impianti semaforici videocontrollati: i Soci dell’AC Novara visitano (...)

Impianti semaforici videocontrollati: i Soci dell’AC Novara visitano il centro di rilevazione dati della Polizia Municipale

21.11.2006

Nel mese di settembre era stata pubblicata l’intervista effettuata al Comandante della Polizia Municipale, Dr. Paolo Cortese, sulle caratteristiche della rete degli impianti semaforici di Novara e sull’utilizzo del videocontrollo per il monitoraggio degli stessi ai fini della riduzione del numero degli incidenti stradali.

A seguito di quanto rilevato sia in tema di riduzione degli incidenti stradali, sia in termini di osservazioni e segnalazioni da parte degli automobilisti in relazione alle contravvenzioni, l’Automobile Club Novara ha sottolineato "L’elevato numero delle contravvenzioni iniziali e la loro riduzione al 50%, a due mesi dall’applicazione, dimostrano che esistevano radicati comportamenti errati". Come l’ACI ha inteso promuovere attraverso il Manifesto per un’etica della mobilità responsabile: l’etica della mobilità responsabile si richiama ad un sistema di regole condivise, non condizionanti, ma sollecitanti, così l’A.C. Novara si dichiara favorevole ad ogni intervento sulla viabilità, che abbia caratteristiche educative e dissuasive rispetto agli errati comportamenti di guida che mettono in pericolo la sicurezza della comunità.

"Troppo spesso l’unico momento educativo dell’automobilista, è il corso iniziale per il rilascio della patente di guida al quale, salvo in caso di decurtazione dei punti sulla patente stessa, non segue alcun aggiornamento in relazione alle conoscenze già acquisite in merito al Codice della Strada per tutto il resto della vita del guidatore. Ecco perché l’Automobile Club si fa portavoce dei Corsi di Guida Sicura che permettono un aggiornamento teorico pratico anche a chi crede di essere, ormai, padrone della strada".

D’altra parte è necessaria una rigida taratura degli strumenti di controllo, in modo tale che le comunicazioni d’infrazioni al Codice della Strada, risultino effettivamente basate su parametri oggettivi e certi.

Il Presidente, Dr. Marco Mottini, ha evidenziato che è necessario evitare che i cittadini intasino di altri ricorsi i Giudici di Pace, mettendo, invece, in atto azioni positive di confronto.

Aderendo ad un gentile invito del Comandante della Polizia Municipale, Dr. Paolo Cortese, il Presidente, Dr. Marco Mottini, si è recato giovedì 16 novembre nel pomeriggio, a visitare la sala di controllo del comando della Polizia Municipale accompagnato da una rappresentanza dei nostri Soci, tra i cui gli iscritti al Club Alta Fedeltà Associativa, per esporre i nostri dubbi direttamente al Comandante, Dr. Cortese, e verificare insieme quanto da lui precedentemente illustrato sulla nostra rivista TUTTO ACI di settembre.

Il Presidente ed i Soci dell'AC Novara visitano il centro di rilevazione dati della Polizia Municipale