Vai direttamente ai contenuti

Home > FONDO CONTRO L’INCIDENTALITA’ NOTTURNA

FONDO CONTRO L’INCIDENTALITA’ NOTTURNA

Il decreto non prevedeva questa parte, che è stata introdotta dalla Legge di conversione:

E' istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri il Fondo contro l'incidentalità notturna.

Chiunque, dopo le ore 20 e prima delle ore 7, viola gli articoli 141, 142, commi 8 e 9, 186 e 187 del Codice della Strada, e' punito con la sanzione amministrativa aggiuntiva di 200,00 euro che vengono destinati al Fondo contro l'incidentalità notturna.

Le risorse del Fondo di cui al comma 1 devono essere usate per le attività di contrasto dell'incidentalità notturna.

Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto n°117, il Ministro dell'economia e delle finanze, con decreto adottato di concerto con il Ministro dell'interno e con il Ministro dei trasporti, emana il regolamento per l'attuazione del presente articolo.

Per il finanziamento iniziale del Fondo di cui al comma 1 è autorizzata la spesa di 500.000 euro per ciascuno degli anni 2007, 2008 e 2009. Al relativo onere si provvede mediante corrispondente riduzione dell'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 1, comma 1036, della legge 27 dicembre 2006, n.296. Le maggiori entrate derivanti dall'incremento delle sanzioni amministrative pecuniarie disposto dal presente decreto sono destinate al finanziamento di corsi volti all'educazione stradale nelle scuole di ogni ordine e grado. Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dei trasporti e con il Ministro della pubblica istruzione, da adottare entro quattro mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, si provvede all'attuazione del presente articolo, disciplinando, agli effetti della definizione dei programmi e delle relative attività di formazione e di supporto didattico, le modalità di collaborazione di enti e organismi con qualificata esperienza e competenza nel Settore.