Vai direttamente ai contenuti

Home > Esame di idoneità ed esercitazioni di guida

Esame di idoneità ed esercitazioni di guida

La prova pratica di guida non può essere sostenuta prima che sia trascorso un mese dalla data del rilascio dell'autorizzazione per esercitarsi alla guida. Entro il termine di validità dell'autorizzazione per l'esercitazione di guida, è consentito ripetere, per una volta soltanto, la prova pratica di guida.

L'autorizzazione per esercitarsi alla guida viene rilasciata previo superamento della prova di controllo delle cognizioni, che deve avvenire entro sei mesi dalla data di presentazione della domanda per il conseguimento della patente. Entro tale termine non sono consentite più di due prove. Tale disposizione si applica alle domande per il conseguimento della patente di guida presentate a decorrere dal novantesimo giorno successivo alla data di entrata in vigore della riforma del Codice della Strada.

L'aspirante al conseguimento della patente di guida di categoria B deve effettuare esercitazioni in autostrada o su strade extraurbane e in condizione di visione notturna presso un'autoscuola con istruttore abilitato ed autorizzato. Con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti da adottarsi entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della riforma del Codice della Strada verranno stabilite la disciplina e le modalità di svolgimento delle esercitazioni.