Vai direttamente ai contenuti

Home > Contestazione e verbalizzazione delle violazioni

Contestazione e verbalizzazione delle violazioni

Fuori dai casi di seguito indicati, la violazione, quando è possibile, deve essere immediatamente contestata tanto al trasgressore quanto alla persona che sia obbligata in solido al pagamento della somma dovuta:

a) impossibilità di raggiungere un veicolo lanciato ad eccessiva velocità
b) attraversamento di un incrocio con il semaforo rosso
c) sorpasso vietato
d) accertamento della violazione in assenza del trasgressore e del proprietario del veicolo
e) accertamento della violazione per mezzo di appositi apparecchi di rilevamento direttamente gestiti dagli organi di Polizia stradale e nella loro disponibilità che consentono la determinazione dell'illecito in tempo successivo, poiché il veicolo oggetto del rilievo è a distanza dal posto di accertamento o comunque nell'impossibilità di essere fermato in tempo utile o nei modi regolamentari
f) accertamento effettuato con i dispositivi o mezzi tecnici di controllo del traffico finalizzati al rilevamento a distanza delle violazioni relative ai limiti di velocità
g) rilevazione degli accessi di veicoli non autorizzati ai centri storici, alle zone a traffico limitato, alle aree pedonali, o della circolazione sulle corsie e sulle strade riservate attraverso gli impianti per la rilevazione degli accessi
h) accertamento delle violazioni relative ai limiti di velocità, circolazione contromano, segnaletica stradale, trasporto di persone e di oggetti sui veicoli a motore a due ruote, uso del casco protettivo per gli utenti di veicoli a due ruote, misura cautelare del sequestro e sanzione accessoria della confisca amministrativa, fermo amministrativo del veicolo, per mezzo di appositi dispositivi o apparecchiature di rilevamento.

Dell'avvenuta contestazione deve essere redatto verbale contenente anche le dichiarazioni che gli interessati chiedono vi siano inserite. Il verbale, che può essere redatto anche con l'ausilio di sistemi informatici, contiene la sommaria descrizione del fatto accertato, gli elementi essenziali per l'identificazione del trasgressore e la targa del veicolo con cui è stata commessa la violazione. Nel regolamento sono determinati i contenuti del verbale.