Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie per i soci > APPROVATO IL BILANCIO DELL’AUTOMOBILE CLUB NOVARA, PREMIAZIONI A (...)

APPROVATO IL BILANCIO DELL’AUTOMOBILE CLUB NOVARA, PREMIAZIONI A PALAZZO NATTA

10.05.2016

E’ stato unanime il voto con cui i Soci dell’Automobile Club Novara, riuniti in assemblea, hanno approvato giovedì 28 aprile il bilancio dell’Ente. La procedura di approvazione ha rispettato l’iter procedurale ampiamente collaudato negli anni passati, con l’offerta in lettura dei documenti contabili, l’illustrazione dei dati sintetici da parte del Direttore Pinto, la lettura del parere favorevole da parte del Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti Gian Luca Secchi, componente recentemente nominato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze; l’espressione del voto da parte dei Soci presenti è avvenuta su invito del Presidente Mottini ed ha manifestato la piena approvazione del bilancio e delle attività sociali ivi riassunte.

Ciò che invece ha rappresentato un’apprezzata novità è stata la scelta di riunire i Soci in assemblea presso il Salone d’Onore del Palazzo Natta, sede della Prefettura.

"La disponibilità della Prefettura ad ospitare l’Assemblea Soci dell’Automobile Club onora un’attenzione ed una collaborazione reciproca che va avanti da molti anni: siamo assai grati al Prefetto.". Così ha commentato la novità il Presidente Mottini, al quale hanno fatto eco analoghe espressioni del Direttore e degli altri rappresentanti presenti.

Al tavolo dei relatori, oltre alle perone già nominate, era presente il Vice Presidente dell’Automobile Club Vittorio Cocito, mentre si sono trattenuti insieme al pubblico gli altri Soci consiglieri partecipanti, Ennio Cusaro e Federico Malferrari, non lontano dal revisore dei conti elettivo presente, Enrico Drisaldi. Il Consiglio Direttivo ed il Collegio dei Revisori dei Conti hanno così avuto l’occasione di presentarsi ai Soci, quasi al completo, dopo l’insediamento per il quadriennio 2016-2020 avvenuto nel mese di gennaio.

L’approvazione del bilancio dell’anno 2015 ha offerto l’occasione per riepilogare le tante attività svolte: le celebrazioni per i 110 anni dell’ACI a gennaio, il corso di avvicinamento ai rallies organizzato da Novara Rally Group, promossa tra le scuderie sportive automobilistiche come è avvenuto nello stesso anno per la ASD Vaemenia Historic; i corsi di educazione e sicurezza stradale nelle scuole in coordinamento con l’Assessore Prof. Patti, "Trasportaci Sicuri", "A passo sicuro" e "Due ruote sicure", e con la Polizia Locale, che ha coinvolto il celebre testimonial Alessio Tavecchio nel "Progetto Vita"; la campagna di sensibilizzazione per la moderazione della velocità e per il posizionamento e segnalazione corretti degli strumenti adottati dalle polizie per la contestazione degli eccessi di velocità; le gare di Rallycross aggiunte al già fitto calendario del circuito Pragiarolo di Maggiora; la digitalizzazione ad ottobre 2015 del certificato di proprietà; il primo Giro Automobilistico ACI Storico - Automobile Club Novara "Nelle terre d’acqua", organizzato in collaborazione con l’ATL per gli appassionati di auto d’epoca della provincia.

Approvato il bilancio 2015 da parte dei presenti, il Presidente ha dato inizio alle premiazioni: prima i riconoscimenti per gli appartenenti agli Enti ed alle Forze dell’Ordine che collaborano per la sicurezza stradale, poi il premio ad un Socio sportivo, assegnato a Dino Fabbrica per la lunga ed ancora attiva carriera di corridore, a distanza di circa 50 anni dalla prima gara corsa per la "Coppa Monterosso", messa in palio dall’Automobile Club Novara nel 1967; infine sono stati premiati i guidatori più esperti: i Soci e non Soci con almeno 50 anni di patente, trascorsi senza commettere gravi infrazioni, ed i Soci con almeno 40 anni di tessera, che andranno ad ampliare il numero degli appartenenti al "Club dell’Alta Fedeltà associativa", i cui partecipanti più assidui, soprannominati "i fedelissimi", erano naturalmente presenti all’Assemblea ed hanno ricevuto uno speciale applauso, significativo per tutti i "veterani del volante" della simpatia suscitata e della stima riconosciuta, preziosa nel momento in cui occorre affrontare delle novità e delle scelte.